Main content

click-magazine.it #55 Novembre

https://madmagz.com/magazine/1423697#/

Palestra Popolare 2018

         
         
         
         
         
         
         

foto di Nino Pillitteri e Paolo Barbera

Un giorno dispari, la telefonata di Paolo Barbera. Andiamo dai ragazzi della Palestra Popolare? La lezione inizia alle 20.00. Una ventina di atleti sono già pronti, altri non sono venuti per il caos acqua di questi giorni in città. A riceverci è Giancarlo Bentivegna, pugile e istruttore. Pugili oltre i 18, uomini e donne, chi si allena dopo il lavoro, chi dopo lo studio universitario. Un bel gruppo e una bella atmosfera. Giancarlo richiama tutti per il riscaldamento e il fiato fuori in cortile. Poi dentro tra gli attrezzi ed un ring iniziano a provare schivate e risposte, guardia e mento basso. Molto didattico,  Giancarlo spiega un paio di tecniche; si formano le coppie e si prova. Un gong segna il cambio di partner o di esercizio. Quindi i pesi e il sacco e il rito dei guantoni.

https://www.facebook.com/palestrapopolarepa/  via S. Basilio 17, Palermo

Galleria Studio: Paolo Morello

 Ne avevo già sentito parlare ma non pensavo potesse essere interessante più di tanto.
Immaginavo che la Galleria fosse una delle tante iniziative autocelebrative che rivelano finalità scontate. Il ricevere per appuntamento poi.
Invece l'esperienza è stata un turbinio di piacevoli sorprese.
Intanto rivelava raggio di luce in una delle tante oasi che si nascondono nel panorama cittadino che custodisce con sapienza angoli di cultura, nello specifico fotografica, curata con professionalità e passione da un gallerista specializzato al passo col tempo.
L'illustrazione della mostra che andavamo a visitare è stata, pertanto, un’immersione nella storia della fotografia.
Ogni immagine proposta ha costituito spunto per agganci ad altri fotografi e non solo.
Per noi, la scoperta dei “neri” di Gianni Berengo Gardin accostata al trauma del dopoguerra che ancora legava il nero alle nefandezze del regime fascista e della repentina distruzione delle stesse immagini precedentemente stampate; la lettura dell’ideologia politica sottostante agli scatti fotografici di Fulvio Roiter; l'accostamento di Mario Giacomelli alle produzioni fotografiche e le sue tecniche di stampa "sottrattiva"; la creatività e varietà' delle foto di Enzo Sellerio, verista, impressionista, descrittivo; le immagini del paparazzo Tazio Secchiaroli, contrapposte ai suoi altrettanto splendidi ritratti realizzati negli anni sessanta; le tendenze emulative della fotografia pittorica/scultorica e i relativi utilizzi della luce; tante altre fotografie esposte e le relative anedottiche o complesse storie.
Insomma, in un pomeriggio, un piccolo e intriso trattato di fotografia.
Catturati dall’eleganza espositiva del padrone di casa, in compagnia poi di una fresca bottiglia di prosecco e accomodati in un accogliente salotto circondato da carte, volumi e una miriade di stampe fotografiche, si è continuato a dialogare su argomenti di fotografia. Racconti, storie, competizioni, contraddizioni, contapposizioni, connubi, positività, gelosie.
Riferimenti non potevano mancare su Letizia Battaglia, per parlare anche della casualità spesso connessa alla nascita di un fotografo professionista, della mancata opportunità in una prospettata e fattibile creazione di un organico museo della fotografia cittadino, dell’idea sottostante alla realizzazione del Centro Internazionale di Fotografia, delle sue prospettive future e della attuale gestione.
Risvolti dell’origine del Mibact del Ministro Franceschini, delegato nella gestione fattuale alla Bravetta, dei relativi retroscena e dei possibili futuri sviluppi dell’intero progetto ad oggi.
Più in generale, sono anche emersi pareri sulle visioni culturali delle amministrazioni pubbliche del territorio in merito alla gestione delle tante iniziative attuate e in corso, alle relative sponsorizzazioni e a tanto altro.
In tutto questo discutere, non rendendosi conto che il tempo era intanto volato.
Circa tre ore ad ascoltare e disquisire su argomenti di un notevole interesse che accomunavano coinvolgendo.
In conclusione un pomeriggio ben investito, che dimostra ancora una volta come essere prevenuto non paga, con tutti quanti soddisfatti nell'aver visto tante opere esposte, assaporandone a pieno contenuti, storia e suggestione.

Buona luce a tutti!

© Essec [https://laquartadimensionescritti.blogspot.com/]

click-magazine.it #54 Ottobre

https://madmagz.com/magazine/1402509#/

 

Premio Luce Iblea 2018

Venerdì 26 Ottobre

  Dalle ore 16.00 alle 19.00: Presentazione eprima sessione del Workshop “Percezione Visiva, Linguaggio e Composizione Fotografica” con il fotografo Michele Di Donato.

Ore 20.00: Saluto delle Autorità, del Professore Uccio Barone Presidente della Fondazione G. P. Grimaldi di Modica e Ferdinando Portuese, Delegato Regionale FIAF e Presidente del Gruppo Le Gru di Valverde (CT).

Inaugurazione Seconda Edizione del Premio Luce Iblea con la presentazione della collettiva fotografica del Gruppo Fotografico Luce Iblea dal tema: “L’infinito Istante”

Sabato 27 Ottobre

Dalle ore 09.30 alle 12.30: seconda sessioneWorkshop di Michele Di Donato.

Dalle ore 16.30 alle 18.30: terza sessione Workshop di Michele Di Donato.

Ore 20.00:Inaugurazione Mostra Fotografica “The Sound of Silence” di Michele Di Donato con la partecipazione della D.ssa Fabiola Di MaggioDirettrice Collettivo NEUMA e curatrice della mostra.

Domenica 28 Ottobre

Dalle ore 09.30 alle 12.30: quarta sessione e chiusura Workshop di Michele Di Donato con consegna attestati di partecipazione.

Dalle ore 15.00 alle 18.00Letture Portfolio aperta a tutti i fotografi professionisti e fotoamatori con iscrizione gratuita e possibilità di visualizzazione file su pc e/o tablet.  Lettori: F. Carlisi – M. Di Donato – F. Di Maggio – R. Iurato – E. G. Leanza.

Ore 19.00:Presentazione del Libro di Franco Carlisi “Il Valzer di un Giorno” (seconda edizione). Ne parlerà insieme all’autore il Prof. Enzo Gabriele Leanza direttore di Spectrum, Bookzine di Cultura Fotografica.

Venerdì 02 Novembre

Dalle ore 16.00 alle 19.00: Presentazione e prima sessione del Workshop “Dallo scatto alla pubblicazione: il lavoro del fotogiornalista” con il fotoreporter Alessio Mamo

Ore 19.30: Presentazione Mostra Fotografica di Alessio Mamo “L’Ospedale di tutte le Guerre” a cura di Agata Petralia con la partecipazione di Walter Falzolgher capo redattore della rivista di ClickMagazine.

A seguire talk con Alessio MamoPremio WPP 2018.

Sabato 03 Novembre

Dalle ore 09.30 alle 12.30: seconda sessione Workshop di Alessio Mamo

Dalle ore 16.30 alle 18.30: terza sessione Workshop di Alessio Mamo

Ore 20.00: Consegna Premio Luce Iblea 2018 al fotoreporter Alessio Mamo e a seguire, breve talk sul reportage con testo della D.ssa Marcella Burderi scrittrice e Vice Presidente del Gruppo Fotografico Luce Iblea.

Domenica 04 Novembre

Dalle ore 09.30 alle 12.30: quarta sessione e chiusura Workshop di Alessio Mamo con consegna attestati di partecipazione.

Dalle ore 16.00 alle 19.00Letture Portfolio aperta a tutti i fotografi professionisti e fotoamatori con iscrizione gratuita e possibilità di visualizzazione file su pc e/o tablet. Lettori: R. Iurato – E. G. Leanza – A. Mamo – P. Pappalardo.

Ore 20.00 – Chiusura del Premio con la presentazione del libro a cura di Enzo G. Leanza e Domenico Santonocito “Catania Area Metropolitana. Esplorazioni dello spazio”, DAS Edizioni. Ne parlerà insieme ai curatori l’Avv. e critico fotografico Pippo Pappalardo.

Per ulteriori info:  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.     http://www.luceiblea.com/

FEMALES di Ornella Mazzola

FEMALES di Ornella Mazzola Dal 14. 09. 18 al 30. 09. 18

Cripta| Chiesa di S. Maria del Piliere Palermo| Piazzetta Angelini, 1 (Via Bara all'Olivella - di fronte Palazzo Branciforte)

Promossa dall’Associazione Amici dei Musei Siciliani e curata da Pamela Bono, Females è un long term project su tutte le donne della famiglia dell’artista in Sicilia, una raccolta in progress di spaccati delle emozioni, degli istanti, delle passioni e degli amori della vita di ogni donna in ogni tempo.

Testo critico in sede: Maria Teresa Salvati    Mostra a cura di Pamela Bono

orari esposizione| sab. e dom. dalle 10.00 alle 18.00

Ornella Mazzola (1984) è una fotografa siciliana che concentra la sua ricerca fotografica su tematiche intime. La sua storia Females le donne della sua famiglia, ma va anche oltre. Da Visitare!

World Press Photo Exhibition 2018 ⋅ Palermo, Palazzo Bonocore

       
         
         
         

Ieri 14 settembre ha avuto inizio alle ore 18.00 a Palazzo Bonocore di Palermo il World Press Photo 2018. Già al secondo anno qui a Palermo si ospita nella cornice dello storico Palazzo di Piazza Pretoria questa Prestigiosa manifestazione. Assieme a me all'ingresso c'erano Fabio Artusi (Sicilyreporter), Toni Gentile (Reuters) e Tullio Puglia (Getty Images). E' sempre bello incontrare gli amici, pacche sulle spalle, sei qui a Palermo per il Papa? Vediamoci una sera. Arriva il Sindaco Orlando e saliamo al piano Nobile, sede della Mostra, assieme. Ognuno di noi si sofferma su un'immagine. Arriva Alessio Mamo, il fotografo siciliano vincitore della categoria immagine singola WPP 2018. Fra i giornalisti intervenuti arriva Andrea Di Napoli. Nasce una discussione con Tony e Alessio sulla foto vincitrice. Anche Juan Barreto ha fatto un servizio sul ragazzo che si da fuoco. Gli scatti sono quasi gli stessi del vincitore Ronaldo Schemidt. Come attribuiscono i premi al WPP? Arriva Burhan Ozbilici [Erzurum - Turchia orientale. Associated Press. Vincitore del WPP 2017 con il primo premio per la categoria Spot News e vincitore della World Press Photo of The Year per lo stesso anno] Il tono della manifestazione è simile a quello del 2017. Fotografie che raccontano storie, fatti e documentano Politica, Natura, Scienza, Disagio, Ecologia. Uno sguardo sui fatti del mondo che fa riflettere. Grazie a Federica Virga Ufficio Stampa anche quest'anno del WPP. Poi un concerto di Sax. I Saluti del Sindaco, di Burhan Ozbilici, e di Alessio Mamo. Un aperitivo e di nuovo fotografi, giornalisti, pacche sulle spalle e saluti. Insomma una bella festa per il fotogiornalismo. Ci si ritrova qui l'anno prossimo, spero.

info: http://www.worldpressphotopalermo.it/

Subcategories